I Nonni non vanno mai via

I Nonni fonti inesauribili d’amore

Ho pensato parecchio se scrivere o meno questo post, se esternare i miei sentimenti e le mie emozioni.

Non sempre è giusto raccontare, ma in questo caso voglio farlo perché credo sia doveroso far sapere che si può continuare a volersi bene nonostante i dolori, le incomprensioni, nonostante tutto.

Quello di cui voglio scrivere oggi è del meraviglioso rapporto che legava il mio ex suocero alle mie figlie. Di quanto lui fosse importante per loro e di quanto lo fosse per me!

Nonno Gianni è stato un uomo buono. Non è retorica e non sono parole di circostanza solo perché avantieri è volato in cielo.

Era davvero una brava persona. Non ricordo che abbia mai parlato male di qualcuno  o che abbia mai fatto del male a qualcuno.

Nemmeno con me ha mai cambiato il suo atteggiamento. Neanche quando il matrimonio con suo figlio e terminato, neanche quando ho sposato un altro uomo. E quando sono diventata mamma di nuovo, dei fratellini delle sue adorate nipoti, lui è diventato anche il loro nonno.

Un Nonno per tutti

Eros era pazzo di nonno Gianni. Quando accompagnavamo “Le Sorelle” a Perdaxius, paese dei nonni, lui voleva venire con noi, perché doveva parlare con nonno Gianni.

Non facevo in tempo a fermare la macchina che Eros già voleva scendere e correre tra le braccia del nonno delle sorelle.

E ogni volta la proposta era sempre la stessa :”lascialo il bambino che lo controllo io”.

Eros purtroppo non ha conosciuto il suo nonno paterno, anche se il papà gliene parla sempre come se fosse con noi, ma in nonno Gianni aveva trovato quella figura giocosa e spensierata che solo un nonno può essere.

Nonno Gianni con le sue adorate nipoti

Un Amore Smisurato

Nonno Gianni era Amore. Ha amato tanto la sua famiglia, sua moglie, i suoi figli, i suoi generi e le sue nuore. E anche quando sono diventata Ex non ho mai dubitato che continuasse a volermi bene.

Credo che tutto questo derivasse dall’immenso amore che provava per le sue nipoti: Rebecca, Irene, Miriana e Rachele hanno regalato a Nonno Gianni una seconda vita. Fatta di gioco, meravigliosi pomeriggi a raccontare la sua infanzia, fatta di lezioni di matematica o di gioco a carte. Giornate al mare a cercare conchiglie o serate al parchetto a vegliare sulle piccole.

Scusa Nonno Gianni

Si scusa Gianni perché ho un carattere terribile, scusa perché  non sempre ti capivo, scusa perché avrei dovuto ascoltare i tuoi consigli. Ma ti dico anche Grazie. Grazie per avermi capita, per avermi trattata come una figlia, per aver continuato a volermi bene. Grazie per aver fatto parte della mia vita e soprattutto grazie per essere stato il nonno migliore che le mie figlie potessero avere. E grazie perché so che veglierai sempre su di loro.

Buon viaggio Nonno Gianni, avrai sempre un posto speciale nel mio cuore.

Rachele e Nonno Gianni

 

4 Comments

Leave a Comment

Accedi con



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: