Evviva la Domenica

Ahhh, che bella la Domenica!

E’ il giorno della settimana che più si aspetta. Già del lunedì precedente (o successivo?) si iniziano a fare progetti su come trascorrerla, magari organizzando qualche gita fuori porta o magari uscendo fuori a pranzo.

Sì, nei sogni!

Perché se sei mamma, quasi mai questi progetti si avverano.

Ti alzi la mattina e mentre per tutti è festa, tu stai già stendendo la prima lavatrice, ancor prima di berti un caffè!

Poi provi a fare colazione, ma appena ti siedi e sei lì lì per gustarti il tuo caffèlatte ecco, proprio in quel momento, iniziano a svegliarsi e ad arrivare in cucina tutti i tuoi 5432875630000………. figli!!!

No, non scherzo. Si svegliano tutti e 5 a distanza di un minuto l’uno dall’altro.

E mentre le grandi si autogestiscono, i piccoli ti vogliono tutta per loro.

E allora prepara biberon, latte col cacao, il piccolino ti vuole demolire il seno nel frattempo che si ciuccia il suo latte e quindi ti devi sedere vicino a lui!

Quando finisci di prestarti come peluche, puoi finalmente concederti la tua colazione.

Intanto si alza papà… stanco perché lui non dorme mai! Russa che sembra  il Vesuvio in procinto di eruttare, ma non dorme. Russa così… tanto per.

Comunque in tutto questo scappi da tutta questa confusione, e ti rifugi nelle adorate faccende domestiche. Sì, perché anche se è domenica, tu non sei in vacanza. Quindi rifai i letti (6 dico 6!), riordini il bagno, stiri la biancheria che hai lavato nel week end, ed è già ora di preparare il pranzo.

Nel frattempo fai la doccia ai piccoli, così escono col papà, che crede di darti un grosso aiuto tenendoti i bambini.

Tenendomi i bambini??? Ciccio i bambini sono anche tuoi, non mi stai aiutando, stai facendo il padre!

Comunque, a parte questo, loro escono… e tu? Tu ti godi quel meraviglioso, assordante silenzio. Ti droghi di silenzio, te ne nutri proprio.

Ma dura poco!

Loro tornano, Tutti!

Pranziamo e almeno questo dovrebbe essere un bel momento, la famiglia unita. A tavola. Vicini.

E no! Iniziano le lamentele: io volevo il ragù, io volevo la pasta al salmone, ma  perché hai messo il sale, perché non hai fatto le patate con la besciamella… Ma perché non cucinate voi???

E comunque la domenica non me la rovinerete! Infatti ho passato tutto il pomeriggio, e anche ora che scrivo questo post, a strafogarmi di dolci e cioccolato! Naturalmente chiusa in camera… mentre dalla cucina arrivano le urla che in confronto quelle che si sentono allo stadio sono bisbigli!

Evviva la Domenica!

No Comments

Leave a Comment

Accedi con



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: