Quando a scuola vanno mamma e papà

Settembre si sa, è forse più di gennaio il mese del ” si Riparte” e questo settembre per la mia famiglia ma soprattutto per me e per mio marito è più che mai il mese che rappresenta un nuovo inizio!
Le bimbe hanno ricominciato la scuola, per Eros sarà l’ultimo anno di scuola materna, Alex è ancora piccolino, e dato che non esiste la possibilità che io rientri a lavoro, per il momento resterò a casa con me.
Ecco, proprio per quest’ultimo motivo, cioè il fatto che io non debba rientrare a lavoro che ho pensato di non sprecare questo tempo, ma di far si che da un brutto avvenimento possa materializzarsi l’idea di realizzare un sogno per troppo tempo chiuso in un cassetto!
M piace stare a casa, occuparmi dei miei bimbi, cucinare, seguirli nelle loro attività, ma credo anche che una donna debba potersi realizzare anche fuori dall’ambito familiare se lo desidera!
Quindi dopo una lunga chiacchierata io e mio marito abbiamo deciso di rimetterci in gioco con la scuola!
Ho accantonato per troppo tempo il mio sogno di laurearmi, prima per i figli e poi per il lavoro; ma ora che le più grandette sono abbastanza autonome e per i piccolini riesco in qualche modo ad organizzarmi, credo di essere pronta per affrontare questa nuova fase della mia vita in veste di studentessa. Così mi sono armata di coraggio e mi sono nuovamente iscritta alla facoltà di Scienze dei Servizi Giuridici all’Ateneo di Cagliari. A volte ci penso e non mi sembra ancora vero!

Rimettermi in gioco a 36 anni, con un bagaglio personale non indifferente di 5 figli e un marito, all’inizio può sembrare folle, ma non è così: la mia è stata una scelta ponderata, riflettuta e valutata attentamente. Sono intervenuti diversi fattori, il fatto ad esempio che non lavorando più fuori casa ho la fortuna di potermi organizzare meglio, il fatto che comunque sono ancora giovane e soprattutto il fatto di avere un marito che mi appoggia in questa decisione ha fatto sì che andassi avanti per questa strada.
E anche lui ha preso esempio, e dato che gli manca solo l’ultimo anno per diplomarsi, anche lui ha deciso di terminare gli studi e si è iscritto a scuola anche lui. Quindi le nostre giornate sono davvero piene.
Lui esce di casa alle 6 del mattino, va a lavoro, rientra a casa alle 17 e alle 17,30 deve essere in classe fino alle 22. Più stressante di così!!!
Io invece al mattino mi alzo verso le 6,30, preparo le colazioni, le ragazze si preparano da sole e a volte mi danno una mano con i più piccolini. Porto tutti a scuola e se non devo fare commissioni importanti torno subito a casa con Alex, dedico un’oretta a ressettare casa e mi metto a studiare sino alle 12,00.

Preparo il pranzo alle ragazze e alle 13,30 vado a prenderle a scuola, le lascio a casa col piccolino e scappo a Cagliari perché alle 14,30 devo essere in facoltà. Qualche volta Rebecca mi accompagna insieme ad Alex e mentre io sono a lezione lei magari si fa una passeggiata col fratellino, naturalmente solo se non ha da studiare! Alle 16 termino passo a prendere Roby e torniamo a casa in modo che per le 17,30 sia in classe.

 La prima cosa che faccio quando rientro e allattare Alex, che appena mi vede inizia a battere le manine e a farmi mega sorrisoni, poi se le bimbe hanno pallavolo le accompagno in palestra e nel frattempo prendo Eros che è a casa di una delle due nonne.
Dopo le varie docce e la preparazione della cena, riesco a rilassarmi un po’ a tavola e alle 23 magari riusciamo anche ad andare a letto. Lo so è molto stressante ma sia io che mio marito abbiamo davanti a noi l’obbiettivo che vogliamo raggiungere e quello che vogliamo offrire ai nostri figli, e tutti questi sacrifici sappiamo che verranno ampiamente ripagati o almeno lo speriamo.

 

 

2 Comments

  • Francesca Lasottilelinearosa novembre 8, 2016 at 12:42 pm

    Il mondo delle mamme sa sorreggerti e schiacciarti allo stesso tempo, ma tu fregatene e fai quello che sai essere giusto per te!
    E poi basta con sto talebanisti: ma perché una madre si deve immolare per i figli senza una reale necessità, quando si vive bene comunque in perfetta armonia?! Ci facciamo auto ostruzionismo inutilmente! ❤️

  • Frac komina dicembre 5, 2016 at 11:23 am

    Hai ragione tesoro… grazie <3

Leave a Comment

Accedi con



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: