La Festa del Cioccolato a Cagliari

Alzi la mano chi ama il cioccolato! Ehehehe… siete tanti lo so. Io lo adoro letteralmente, anche se ne posso mangiare pochissimo, anzi non dovrei proprio mangiarne a causa della mia cefalea a grappolo, ma ogni tanto faccio uno strappo alla regola perché ne sono davvero golosa.

Quindi quando ho saputo che nella mia amata Cagliari questo weekend si sarebbe tenuta la Fiera del Cioccolato, ho praticamente costretto mio marito a portarmici.

La Festa del Cioccolato è una manifestazione che si svolge a livello nazionale da 5 anni, toccando di volta in volta varie città del Bel Paese. Questa manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale Choco  Amore, e ha come scopo quello di far conoscere il cioccolato, non come prodotto commerciale fine al consumo, ma come un’arte praticata da mastri cioccolatai totalmente dediti a questo lavoro e a divulgare la conoscenza del cioccolato come prodotto artigianale.

Quest’anno Cagliari ha egregiamente ospitato questa manifestazione nella centralissima Corso Vittorio Emanule ed è stato un vero e proprio successo, tant’è che l’amministrazione comunale ha deciso di prolungare l’evento, inizialmente limitato al weekend appena trascorso, fino a domenica 2 aprile, dando così l’opportunità a tutta l’isola, e anche alle scuole di poter godere del delizioso evento.

Noi siamo stati li Domenica 26, abbiamo parcheggiato l’auto nell’area sosta della stazione e abbiamo fatto una passeggiata sino a Corso Vittorio, passando da Piazza del Carmine e godendo della città in una bellissima giornata primaverile.

Arrivati al corso abbiamo capito quanto questa fiera fosse stata gradita dai cittadini e dai turisti. Il corso infatti era affollatissimo, tutti gli stand erano accerchiati da golosi pronti ad assaggiare e a gustare il cioccolato in ogni sua variante.

Noi abbiamo acquistato da uno stand pugliese dei lecca lecca di cioccolato fondente cosparsi di Smarties (divini) delle barrette di cioccolato con delle nocciole, e dei piccoli cioccolatini in diverse varianti di gusto, non potete capire la bontà, inoltre mi sono lasciata tentare dai buonissimi maccarones, al cioccolato naturalmente.

 

Anche i locali del centro hanno tratto beneficio da questo evento, la bella Piazza Yenne era invasa da tavolini pieni di persone che si godevano un bel pranzo all’aria aperta; anche noi ne abbiamo approffitato e abbiamo mangiato in un locale chiamato White Stone dove abbiamo potuto gustare un ottimo pranzo al buffet, accolti e serviti dal simpaticissimo Federico, che ha fatto subito amicizia con Eros. Ho trovato il locale molto accogliente, il personale cortese e disponibile, il cibo davvero buono, e cosa più importante, e qui esce fuori la mamma che è in me, i bagni erano puliti, e questo per me da già 90 punti al locale.

Per concludere la nostra meravigliosa domenica golosa abbiamo pensato di portare i bimbi a fare una passeggiata nella spiaggia del Poetto, che davvero non delude mai, e i bambini hanno potuto correre, giocare e rilassarsi un po’ in piena libertà.

Ora penso, quanto sarebbe bello organizzare nella nostra meravigliosa Carbonia, eventi simile, dato che abbiamo un bel centro , con tante vie larghe e restaurate che ben si prestano a manifestazioni del genere, che attirerebbero tanti visitatori, aiuterebbero l’economia locale e darebbero quindi un po’ di ossigeno economico al nostro martoriato territorio, e permetterebbero inoltre a noi cittadini di incontrarci e godere della città in un clima più positivo e meno depresso.

 

No Comments

Leave a Comment

Accedi con



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: